Daniele Pugliese

guardare negli occhi l'assurdo

Categoria: Articoli

Storie fumose

Aprì il libro e lesse le parole dello scrittore Aurélien Scholl: «Non ci sono esempi di crimini commessi con la pipa o il sigaro in bocca». Il maresciallo riconobbe che effettivamente non gli era mai capitato un delinquente dalle cui labbra penzolasse una Savinelli come quella di suo padre, o LEGGI TUTTO…


Una notizia storica

I titoli di apertura dei giornali di mercoledì 3 aprile erano come al solito dedicati alla politica italiana. «Quirinale, l’offerta di Bersani» si leggeva su l’Unità, «Bersani esclude il governissimo ma apre all’intesa per il Quirinale» sul Corriere della Sera e «Voto anticipato per il Quirinale» Repubblica. Solo quest’ultima in LEGGI TUTTO…


Moda e natura

Mi hanno spiegato che si chiamano leggings – come si può evincere dall’omonima voce su Wikipedia – quella via di mezzo tra pantaloni e calzamaglie che molte donne indossano o sovrapponendovi una minigonna, gli ultimi lembi di un vestitino o i cascami di un maglione oversize, oppure senz’altro sopra, e LEGGI TUTTO…


Gente del nord

Il milanesissimo Corriere della Sera ieri aveva un titolo davvero appropriato: «No, tu no». Quasi a scongiurare la notizia che stava dando, apriva le due pagine dedicate alla morte di Enzo Jannacci, e mi ha fatto pensare alla strofa che nella canzone da cui è tratto precede quella frase: «Vengo LEGGI TUTTO…


Partito, ovvero di parte

Ai miei lettori e a chi mi conosce suonerà strano, ma io oggi vorrei dare ragione a… Beppe Grillo. No, tranquilli, non salgo sul carro del vincitore, non l’ho mai fatto e non comincerò certo oggi, ma credo sia noto che per me anche chi ha mille torti può imbiffarne LEGGI TUTTO…


Soldi e politica

Forse farei meglio a rileggere il post precedente e riconsegnarmi al silenzio a cui mi ero abbandonato anziché nuovamente andar contro corrente guardando negli occhi l’assurdo e sostenere una tesi ovviamente impopolare. Ancora oggi sui giornali si legge dell’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, come se la Costituzione italiana, attingendo LEGGI TUTTO…


L'elogio dell'attesa

Fra i tanti errori sicuramente commessi nel corso della vita, di cui mi riprometto un giorno di dar puntualmente conto, suppongo a ragione debba essere ascritto quello di non aver sufficientemente tergiversato, sentendo come un dovere il prendere una decisione e dare una risposta. Esiste certo qualcuno che obietterà questa LEGGI TUTTO…


Non sono una grancassa

Un ex testimone di Geova ha scritto un lungo commento al post in cui riporto la recensione di Valerio Varesi su Repubblica.it al mio libro sulle Apocalissi perdute, nel quale condanna i metodi della chiesa di cui ha fatto lungamente parte, facendo appello a queste mie pagine e, forse, alla LEGGI TUTTO…


L'osservazione di Ottone

Credo che molti di quelli grosso modo appartenenti alla mia generazione che si sono avvicinati al giornalismo negli anni in cui mi ci sono avvicinato io, abbiano senz’altro considerato un modello a cui guardare, un esempio da seguire, Pier Leone Mignanego, che tutti conoscono come ancora si firma: Piero Ottone. È LEGGI TUTTO…


Cose da comunicare

Su la Repubblica di ieri, 4 dicembre 2012, Curzio Maltese ha scritto, con l’acume che lo contraddistingue, un articolo riguardo la vittoria di Bersani su Renzi alle primarie del centro sinistra sostenendo la tesi che ha prevalso quello che comunica peggio, vale a dire, dei due contendenti, il meno mediatico. LEGGI TUTTO…